Login

Non sei registrato? Registrati

Recupera password

Il museo

Museo della Chiave Bianchi 1770

Il Museo della Chiave Bianchi 1770, ospitato all’interno di Keyline, espone la più completa collezione di chiavi d’Europa e narra della più longeva dinastia famigliare al mondo che dal 1770 produce chiavi. Un vero e proprio scrigno di oggetti preziosi: quasi duemila reperti tra chiavi, lucchetti, serrature e macchine duplicatrici provenienti da tutto il mondo e risalenti a diverse epoche storiche. Nella collezione la chiave si racconta, attraverso una storia ultracentenaria che narra di un saper fare tramandato di padre in figlio. Il museo testimonia, infatti, l’evoluzione tecnologica della chiave, oggetto che accompagna da millenni l’uomo in una costante ricerca di sicurezza. Chiavi di ogni tipologia e dimensione esaltano l’artigianalità delle mani che le hanno prodotte e descrivono un percorso antico quanto l’antropologico bisogno di mantenere al sicuro beni e segreti. 

www.museodellachiave.it

Progetto Matera 2019.

Il Museo della Chiave Bianchi 1770 è stato selezionato da Confindustria per il progetto Open Future che si colloca all’interno di Matera, Capitale della Cultura Europea 2019. Il progetto vuole valorizzare le imprese innovative che trovano nella cultura una fondamentale leva di competitività e favorire il dialogo tra cultura e impresa.  Keyline con il Museo della Chiave Bianchi 1770 presenterà un’esposizione dedicata ai reperti più rappresentativi della collezione, dal 2 al 7 luglio presso gli Ipogei di San Francesco a Matera.
All’interno di un percorso che si evolve ed incrocia prima con la storia della famiglia Bianchi, mastri di chiavi sin dal 1770, poi con quella di Keyline, realtà industriale oggi leader nel settore sicurezza e automotive. Coinvolgente e unica nel suo genere, la rappresentazione di Keyline a Matera 2019 vuole trasmettere i valori di una famiglia, con una storia centenaria che si sviluppa in un settore manifatturiero di nicchia e che ha saputo portare avanti un business che è cresciuto con passione e innovazione, senza dimenticare mai le proprie radici artigianali e culturali.